Rabbit Anti Human Cleaved Farnesylated Prelamin A

L’anticorpo permette di rilevare la prelamina A farnesilata tagliata, mentre non riconosce nè la prelamina A nella sua interezza nè la lamina A matura. questo anticorpo può essere utilizzato per la discriminazione delle forme di di prelamina A e per verificare l’efficienza di composti potenzialmente terapeutici che agiscono sul processamento della prelamina A.

COD: ANT0046 Categorie: , , ,
Product type: Reagenti per ricerca
Reagent type: Anticorpo
Size: 200 µL

Descrizione

La lamina A viene tradotta come una proteina precursore ospitante una sequenza CaaX al C-terminale che è tipica delle proteine farnesilate. nella prelamina A la sequenza CaaX è data da cisteina, serina, isoleucina e metionina (CSIM). La metionina dirige la farnesilazione da parte della proteina enzimatica farnesiltransferasi sul residuo di cisteina. A seguito della farnesilazione della cisteina la sequenza SIM viene rimossa dall’endoproteasi ZMPSTE24. Questa reazione proteolitica sembra possa essere fatta anche dall’endoproteasi RCE1, che può rimpiazzare ZMPSTE24. Il residuo di cisteina è quindi metilato dalla metiltransferasi Icmt ed il finale taglio proteolitico, ad opera di ZMPSTE24 rimuove ulteriori 15 residui al C-terminale per produrre la lamina A matura. Quindi almeno quattro specie di prelamina A di formano transientemente durante la maturazione della prelamina A, inclusa la prelamina A non processata, che non è farnesilata (preLA-CSIM), la prelamina A full-lenght farnesilata (preLA- farnesyl-CSIM), la prelamina A farnesilata senza la sequenza SIM (preLA-farnesyl-C) e la prelamina A farnesilata carbossimetilata (preLA-farnesyl-C-CH3). Mutazioni nella lamina A causano una serie di patologie a cui ci si riferisce complessivamente come “laminopatie”. Due sindromi che danno progeria (invecchiamento prematuro), la progeria di Hutchinson-Gilford (HGPS) e la dermopatia restrittiva (RD), queste sono laminopatie che insorgono a causa di difetti nella maturazione del precursore della lamina A, la prelamina A. La displasia mandibuloacrale (MAD), che può essere considerata una forma più lieve di RD, risulta sempre in un accumulo di precursore della lamina A. Contrariamente la maggior parte delle laminopatie sono dovute a mutazioni puntiformi nelle lamine A/C; queste manifestano una moltitudine di fenotipi in dipendenza dal sito della mutazione.

Informazioni aggiuntive

Size 200 µL
Applicazione Diagnostica Clinica| Life Sciences
Tipologia prodotto Reagenti per ricerca
Tipologia reagente Anticorpo
Categoria Laminopatie
Sottocategoria Anticorpo policlonale anti prelamina A farnesilata
Tipo di anticorpo Anticorpo primario
Immunogeno Peptide C-terminale della prelamina A farnesilata

Technical information

Quantità 200 µL
Purezza Purificato in cromatografia per affinità
Forma Liquido. Fornito in 100mM Sodio citrato, 50mM tris e 0.05% v/v di glicerolo. pH neutro.
Condizioni di spedizione/conservazione Spedito a 2-8 ° C. Se conservato a + 4 ° C, l'anticorpo è stabile per 18 mesi. Per una conservazione prolungata fino a 24 mesi, la soluzione può essere congelata a –20 ° C in aliquote di lavoro. Nota: evitare ripetuti cicli di congelamento e scongelamento.
Utilizzo Solo per uso di ricerca
Organismo Coniglio
Specificità Anticorpo policlonale anti prelamina A farnesilata tagliata che rileva la prelamina A carbossimetilata che espone il residuo farnesilato in linee cellulari ed in campioni da pazienti. Questo anticorpo riconosce anche la progerina, la forma troncata della prelamina A che si ritrova in cellule con la progeria nota come sindrome Hutchinson-Gilford Progeria e non da cross reattività con la lamina A matura.
Reagisce con Prelamina A carbossimetilata che espone il residuo farnesilato.
Note addizionali Quando si utilizza un anticorpo primario o secondario per la prima volta, si consiglia di titolare la diluizione dell'anticorpo che permette di evidenziare il segnale specifico più forte rispetto al segnale di fondo più basso per il campione.
Diluizioni raccomandate Le diluizioni iniziali consigliate possono variare da lotto a lotto. Consultare le diluizioni iniziali suggerite nel manuale d'uso per i valori specifici del lotto.

Scarica

References

Nuclear Nox4 interaction with prelamin A is associated with nuclear redox control of stem cell aging PUBMED ID: 30362963
Samp1 Mislocalization in Emery-Dreifuss Muscular Dystrophy PUBMED ID: 30326651
The relevance of prelamin A and RAD51 as molecular biomarkers in cervical cancer PUBMED ID: 29212225
Statins and Histone Deacetylase Inhibitors Affect Lamin A/C - Histone Deacetylase 2 Interaction in Human Cells PUBMED ID: 30766871

Related products

Recombinant Human Progerin
La Progerina ricombinante è una proteina di 614 aminoacidi con un peso molecolare di circa 68 kDa, prodotta in E. coli
REP0051
Recombinant Lamin A
La Lamina A umana ricombinante è una proteina di 645 aminoacidi con un peso molecolare di circa 70 kDa e prodotta in E. coli. La proteina matura ricombinante: sequenza della Lamina A umana, dagli aminoacidi 1 a 645 della sequenza della Prelamina A.
REP0040
Recombinant Lamin A
La Lamina A umana ricombinante è una proteina di 645 aminoacidi con un peso molecolare di circa 70 kDa e prodotta in E. coli. La proteina matura ricombinante: sequenza della Lamina A umana, dagli aminoacidi 1 a 645 della sequenza della Prelamina A.
REP0041
Recombinant Human Prelamin A
La Prelamina A ricombinante è è una proteina di 74 kDa, prodotta in E. coli. La Prelamina A è il precursore della proteina Lamina A nucleare, caratterizzata da un His ed un DDDDK tag all'estremità N-terminale.
REP0038
Recombinant Human Prelamin A
La Prelamina A ricombinante è è una proteina di 74 kDa, prodotta in E. coli. La Prelamina A è il precursore della proteina Lamina A nucleare, caratterizzata da un His ed un DDDDK tag all'estremità N-terminale.
REP0039
Recombinant Prelamin A R527H
La Prelamina A umana ricombinante è una proteina di 645 aminoacidi, di peso molecolare di circa 70 kDa e portatrice della mutazione R527H. La proteina è prodotta in E. coli.
REP0048
Recombinant Rat Progerin
La Progerina ricombinante è una proteina di 614 aminoacidi con un peso molecolare di circa 68 kDa, prodotta in E. coli
REP0047
Rabbit Anti Human Lamin A Biotin conjugated
Le lamine di tipo A sono proteine nucleari richieste per l'integrità funzionale e strutturale del nucleo. Nei mammiferi le proteine di tipo A sono rappresentate dalle lamine A e C, che sono due differenti trascritti derivanti dallo stesso gene LMNA. questo anticorpo policlonale è in grado di rilevare la prelamina A e la lamina A umana ad intera lunghezza.
ANT0079
Rabbit Anti Human Lamin A
Le lamine di tipo A sono proteine ​​nucleari necessarie per l'integrità strutturale e funzionale del nucleo. Nei mammiferi, le proteine ​​di tipo A sono rappresentate dalle lamine A e C, che sono trascritti diversi derivanti dallo stesso gene LMNA. Questo anticorpo policlonale è in grado di rilevare la prelamina A a lunghezza intera e la Lamin A umana.
ANT0072
Rabbit Anti Human Prelamin A
Le lamine di tipo A sono proteine nucleari richieste per l'integrità funzionale e strutturale del nucleo. Nei mammiferi le proteine di tipo A sono rappresentate dalle lamine A e C, che sono due differenti trascritti derivanti dallo stesso gene LMNA. Questo anticorpo policlonale è in grado di rilevare la prelamina A umana ad intera lunghezza.
ANT0045
Rabbit Anti Human Prelamin A Biotin conjugated
Le lamine di tipo A sono proteine nucleari richieste per l'integrità funzionale e strutturale del nucleo. Nei mammiferi le proteine di tipo A sono rappresentate dalle lamine A e C, che sono due differenti trascritti derivanti dallo stesso gene LMNA. Questo anticorpo policlonale è in grado di rilevare la prelamina A e la lamina A umana ad intera lunghezza. La coniugazione dell'anticorpo con biotina garantisce un miglioramento nel segnale specifico ed il migliore segnale per i metodi immunologici semidiretti.
ANT0078

Information request

    Titolo

    Torna in cima